Foto giornate

Le “Giornate di Consapevolezza Europea” sono un moltiplicatore di iniziative e sinergie a favore della partecipazione attiva allo sviluppo dell’unità europea. Coinvolgono target eterogenei in diversi eventi nell’arco di un’unica giornata, con un evento principale adatto a coinvolgere audience molto vaste di tutte le età e solitamente realizzato nelle locations più prestigiose e capienti delle città ospitanti. Il programma dell’evento principale si presta anche alla diffusione radio-televisiva. Si compone del recital musicale “Europa: che Passione! Storia di un amore tormentato” opera originale di Daniela Martinelli e Francesco Pigozzo, realizzata dal vivo da Paolo Barillari e Davide Magnabosco - giovani e brillanti interpreti della scena musicale italiana - e di una seconda parte scientifica. Il recital racconta la storia dell'integrazione europea in dodici tappe al contempo musicali, figurative e video-testuali, che coinvolgono “emotivamente” il pubblico mettendolo dalla parte dell'ideale di unità europea e superando di slancio la visione negativa dell’Europa spesso offerta dai media e ormai diffusa tra i cittadini. Il recital fa da volano alla seconda parte dell’evento, che fornisce dati e strumenti scientifici per capire “razionalmente” la necessità di portare a compimento il processo di integrazione. Questa seconda parte può essere incentrata su diversi temi specifici legati all'Europa e venire declinata in varie forme - conferenza brillante o TED Talk, dibattito guidato con il pubblico in sala, tavola rotonda con esponenti della cultura e della politica.

A corollario dell’evento principale, le Giornate organizzate da CesUE possono prevedere un’ampia gamma di attività focalizzate su specifi beneficiari e partecipanti: insegnanti, organizzazioni della società civile, think-tanks e partner accademici, amministratori locali. Tali attività mirano ad attivare sinergie e buone pratiche locali e multi-livello e divengono un efficace moltiplicatore dei risultati ottenuti con l’evento principale.

CesUE è disponibile a discutere programmi specifici e ad attivare collaborazioni per diffondere il format o sue parti sia sul territorio che sui media europei e nazionali.