Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
per proseguire nella navigazione cliccare su accetta per maggiori informazioni cliccare su Privacy Policy



ue logo

MULTI PROJECT  ECE  NEWS  -  2018, 8

cesue logo

Anno 2018, n.8                     Newsletter EUNews, AwarEU, EUPath                    Settembre-Ottobre 2018

 

 

EUNews Sito  -  AwarEU Sito

Contiene: I - Le nostre iniziativeII - Editoriale

 

I - Le nostre iniziative

 

Progetto EUPath

Il prossimo appuntamento di formazione per i docenti è previsto per martedì 6 novembre 2018, presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Il corso di formazione “EUPATH - insegnare l'educazione civica europea a scuola” è gratuito ed è stato inserito sulla piattaforma ministeriale SOFIA (il codice identificativo è 21724).

Il corso si articola in quattro fasi distinte e complementari tra loro:

1) un primo incontro della durata di 3 ore presso la sede della Scuola Superiore Sant'Anna il giorno 6 novembre 2018 dalle 15 alle 18. L’incontro presenterà i nuovissimi materiali multilingue per una educazione alla cittadinanza europea attiva della piattaforma AwarEU (https://vleu.awareu.eu - trovate più avanti maggiori dettagli) e affronterà in chiave concreta diverse proposte di loro utilizzo in classe prestando attenzione al pluralismo delle metodologie didattiche e delle discipline coinvolgibili;

2) una seconda fase che consiste nel seguire i due corsi on-line della piattaforma AwarEU “L'Unione Europea per tutti” e “L'integrazione Europea: una storia travolgente”, compreso il test finale di autovalutazione;

3) una terza fase di preparazione di una unità didattica sui temi trattati nei corsi;

4) un momento conclusivo di restituzione dei lavori svolti e di confronto sulle metodologie usate attraverso un webinar.

Nel corso dell’estate si è svolta dal 24 al 31 luglio 2018 in Garfagnana la Summer School del progetto “EUPath”, rivolta agli studenti vincitori del concorso intitolato a Luciano Bolis: sette giorni di lezioni, dibattiti, workshop sui principali temi dell’attualità europea. Sono già disponibili alcuni spezzoni delle lezioni realizzate nel corso del seminario sul canale Youtube  https://www.youtube.com/channel/UCj8w8ZnY_soFL0vm1x8xVyA.

La Giornata di Consapevolezza Europea è in programma la mattinata del 14 novembre 2018 al Teatro Moderno di Grosseto. Per prenotare l’ingresso gratuito in sala potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Progetto AwarEU

Iscrivetevi gratuitamente all’Ambiente di Apprendimento Virtuale sull’Unione Europea: un’impresa multilingue che offre materiali e corsi stimolanti per conoscere tutto ciò che ruota attorno all’Unione Europea usando una prospettiva originale e linguaggi creativi: registratevi al sito https://vleu.awareu.eu

Il corso “L’integrazione europea: una storia travolgente!” è già completo e disponibile in 5 lingue (italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese). Il corso ha un test finale che permetterà rilasciare attestati di frequenza e di superamento con profitto del test finale, in modo che gli Istituti scolastici interessati possano riconoscere dei crediti formativi in corrispondenza dell’attività.

Il corso “L’unione Europea per tutti” è già attivo in italiano e lo sarà entro inizio novembre anche nelle altre 4 lingue – ecco la sua descrizione di dettaglio:

Da dove viene l’Unione Europea e come funziona? Quali sono i fattori politici, economici e culturali che sospingono il processo di integrazione? Quali contraddizioni e quali equilibri di potere è necessario comprendere per andare oltre la banale contrapposizione tra euroentusiasti e euroscettici? Il corso stimola a porsi queste ed altre simili domande, fornendo le informazioni di base e introducendo i problemi fondamentali che ogni cittadino europeo dovrebbe conoscere, qualunque siano la sua professione, le sue convinzioni e i suoi valori. Il corso prevede otto lezioni composte di video clip in whiteboard animation (con PDF e MP3 per una piena accessibilità dei contenuti), approfondimenti testuali e ipertestuali.

Un terzo corso è in via di pubblicazione a novembre: “Prospettive multilivello per comunicare il presente”, che approfondirà in 20 brevi video-lezioni le questioni essenziali del nostro stretto presente. Maggiori informazioni nel prossimo numero di questa newsletter.

Intanto prosegue anche l’attività di disseminazione attraverso iniziative nei cinque paesi partner. Il prossimo appuntamento è la proiezione di “Europa: che Passione!” seguito da dibattito con gli autori al Cinema Farnese di Roma il 7 novembre p.v., alle ore 10 per le scuole e alle 18.15 per la cittadinanza.

 

L’evento di Roma fa seguito ad analoghe iniziative in:

Francia - 22 settembre 2018 “Europe: quelle Passion!” seguito da dibattito con gli autori ha introdotto la Consultation citoyenne organizzata dall’AEDE France a Parigi;

Portogallo - 13 ottobre 2018 “Europa: que Paixão!” seguito da dibattito con gli autori alla Casa das Historias tra gli eventi della Capitale Europea dei Giovani. Il giorno 15 ottobre 2018, presso la Facoltà di Scienze Sociali e Umane della Nova Universidade de Lisboa, Francesco Pigozzo è intervenuto nel corso di Diritto dell’Unione Europea del prof. Pereira-Coutinho per presentare e discutere dei contenuti della piattaforma AwarEU;

Spagna - 17 ottobre “Europa: que Pasión!” seguito da dibattito con gli autori al CEU San Pablo di Madrid per gli studenti dei corsi universitari.

 

II - Editoriale 

 

Un paese che non vuol crescere di Fabio Masini, disponibile qui: http://www.awareu.eu/it/blog/entry/un-paese-che-non-vuol-crescere.html

 

Per ogni informazione scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per aggiornare i propri dati di registrazione al sito www.cesue.eu e per disiscriversi dalla presente newsletter è sufficiente scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

This publication reflects only the views of its authors - the European Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.